Domino V11 Jam: le novità e le impressioni da Padova

Come molti di voi sapranno, Mercoledì 23 Gennaio si è tenuto a Padova, nella sede IBM, il meeting “Domino V11 Jam”:

ospiti d’onore Uffe Sorensen e Thomas Hampel (in videoconferenza) per IBM, Antony Blake (Area Product manager), Jim Kirkpatrick (Director Software Engineering) per HCL.

Anche noi di ELD Engineering abbiamo partecipato all’evento , così come eravamo già stati a quello analogo dello scorso anno a Segrate.

 

Per ovvie ragioni di riservatezza legate a vincoli legali, non è stato possibile a IBM né ad HCL svelare troppi dettagli su quello che sarà l’approccio futuro, ma dalle presentazioni fatte e dalle chiacchiere scambiate velocemente durante i break è emerso chiaramente che HCL non ha nessuna intenzione di scherzare.
E come dubitarne? Qual è quella società che investe 2 miliardi di dollari su un progetto in cui non crede?

Ci sono quindi i presupposti per intravedere, nella seconda metà dell’anno, una nuova ventata di energia vitale in Notes/Domino.

Obiettivo della giornata era da una parte quello di rassicurare i partner ed i clienti sul fatto che Notes e Domino non sono morti ma anzi, sono pronti a restare sul mercato più combattivi di prima; secondo obiettivo, era raccogliere input e suggerimenti per nuove feature / miglioramenti all’interno dei prodotti.

E ovviamente non ci siamo fatti pregare!

 

Nella sessione di “Design Thinking” sono quindi confluite decine di richieste, che saranno tutte esaminate e soppesate da HCL congiuntamente con tutte le altre che sono arrivate e arriveranno dal resto del mondo.

  • Pensate sia il momento di avere più marketing sul prodotto ? L’abbiamo chiesto!
  • Vorreste vedere Notes supportato su Terminal Server? L’abbiamo chiesto!
  • Vi piace sviluppare con XPages e volete vederle rinnovate? L’abbiamo chiesto!
  • Volete la multiutenza dentro l’app Verse sullo smartphone? Anche quello è finito nella lista!

 

 

In conclusione, il messaggio che emerge è “Notes non è morto, lunga vita a Notes! Stay tuned!” . Lo dimostra l’entusiasmo delle discussioni ed il numero di idee che ne sono scaturite .

Queste edizione del Jam per Domino hanno il vantaggio di venire dopo l’uscita della versione 10 e quindi molti hanno già potuto toccare con mano le novità emerse e la strada intrapresa da HCL che , con i JAM dell’anno scorso,  aveva già iniziato a raccogliere idee e suggerimenti per espandere il Domino e Notes .

 

Anche le slides mostrate da IBM ed HCL, di cui riportiamo sotto alcuni esempi, hanno aiutato a fare il punto della situazione ed a far capire la direzione futura:

#dominoforever

dig

dig

dig

dig

dig

dig

dig

dig