ELD Engineering consulenza IBM Notes Domino Connections Websphere

I Feature Pack di Notes ed il Domino Tour 2017

Pubblicato in Domino,Notes il

È di questi giorni l’annuncio di un nuovo Feature Pack (9) in arrivo per Notes / Domino e questo mi riporta in mente che ormai IBM è passata al cosiddetto ‘continuous delivery model’ .
In altre parole invece di fare degli aggiornamenti consistenti ma con tempi più lunghi si è passati ai feature pack che contengono magari un minor numero di aggiornamenti o di fix ma che vengono rilasciati più spesso.
E su questo punto, da tecnico e da utente, posso solo essere contento: passa meno tempo fra la segnalazione di un malfunzionamento e la distribuzione della fix relativa a tutta la comunità Notes Domino .
Però questo porta ad un effetto che forse è imprevisto o forse è stato sottovalutato da IBM: il numero di versione di Domino e di Notes è destinato a non cambiare più in quanto si incrementa solo il numero di Feature Pack.
Tecnicamente non cambia nulla ma a livello di percezione e di marketing la differenza è enorme: la frase “non ci saranno più nuove versioni di Notes” l’ho già sentita e di solito preludeva ad altre preposizioni contenenti il concetto “IBM non ci crede più ed il prodotto è alla fine dei suoi giorni”.
A parte il fatto che da almeno 10 anni o più sento dire queste frasi qui siamo di fronte alla classica dicotomia fra le esigenze tecniche (Feature Pack) e quelle di Marketing, dove il secondo sta in questo momento soccombendo.
Ecco, tutto questo per sottolineare lo scollamento fra le intenzioni tecniche e la percezione degli utenti: non vediamo nessuna condanna per Notes e Domino, questi cambio di modalità non sottintende nessuna catastrofe in arrivo.
Però è anche vero che il marketing è importante è che la percezione deve essere cambiata.
Sono contento di vedere che questi punti sono stati recepiti da IBM è la conseguenza (spero non l’unica!) è stata l’organizzazione del Domino Tour 2017 , evento che considero importante proprio perché rivolto ai clienti IBM Domino e Notes e nato col chiaro intento di spiegare anche questa situazione , i suoi motivi ed i risvolti nascosti che non ci sono…Insomma, la rivincita del Marketing!!
Lotus Notes Domino
P.S.  Vi ricordo che le date ed il modulo per iscirivervi all’evento sono qui: http://www.eldeng.it/blog/2017/07/14/domino-tour-aggiornamento-date/


Domino in tour 2017: vieni a conoscere le novità ed il futuro di Domino!

Pubblicato in Annunci,Domino il

Il Team Collaboration Solution di IBM sta organizzando un evento itinerante per raccontare come la piattaforma IBM Domino si sta evolvendo, a fronte degli annunci degli ultimi mesi.
I temi  trattati saranno- :
 
– Evoluzione della piattaforma di posta elettronica
– Il futuro di Domino come application server
– Uno sguardo alla Collaborazione a 360°
– Cloud: una scelta, non un obbligo
Domino in tour 2017: vieni a conoscere le novità ed il futuro di Domino!
Roma 12 Luglio ore 10:00
Genova 18 Luglio ore 14:00
Padova 5 Settembre ore 14:00
Bologna 6 Settembre ore 10:00
Cagliari 7 Settembre ore 10:00
Torino 12 Settembre ore 10:00
Napoli 13 Settembre ore 10:00
Milano 13 Settembre ore 10:00
Firenze 14 Settembre ore 10:00
Palermo 14 Settembre ore 10:00


Domino TeamMailbox : errore inviando a Gmail

Pubblicato in Domino,Notes il

Oggi sono cascato su di un problema curioso e volevo lasciarne traccia:

La TeamMailbox di OpenNtf è uno strumento molto comodo che permette di creare caselle di posta generiche con delle funzionalità in più rispetto a quelle standard di Domino e Notes . Una delle caratteristiche più apprezzate è il poter configurare il mittente della posta inviata a prescindere dall’utente che effettivamente manda l’email.

Quindi chi si vuole mantenere la classica casella di posta con indirizzo  info@xxxxx.it e nel contempo anche inviare email da questo indirizzo la trova estremamente utile.

Peccato che inviando un’email verso un indirizzo Gmail si ha un messaggio di errore di questo tipo:
Error transferring to gmail-smtp-in.l.google.COM; SMTP Protocol Returned a Permanent Error 550 5.7.1
oppure
Our system has detected that this message is 550-5.7.1 not RFC 5322 compliant: 550-5.7.1 Multiple ‘From’ headers found. 550-5.7.1

Il problema pare fosse noto da tempo ma come al solito trovare la soluzione fa spendere del tempo . In pratica quello che accade è che la routine che invia l’email per errore inserisce due volte il campo From nell’email in partenza e quindi il messaggio viene rigettato da Gmail.

Ora le soluzioni sono due: o mettere mano al codice della TeamMailbox di OpenNtf  oppure adottare il classico workaround da pochissimi minuti. Da Notes entrate nella configurazione della TeamMailbox e nella tab Advanced – Settings inserire lo stesso valore sia nel campo Mailbox title che Internet Address . Potete scrivere il semplice indirizzo di posta oppure quello nel formato Ufficio Informazioni<info@xxxxxxx.it> .

In questo modo essendo i 2 indirizzi uguali la mailbox apparentamente scrive il campo from una volta sola e Gmail accetta il messaggio senza problemi.

Se invece volete mettere mano al codice in questo link potete trovare indicazioni su come e cosa fare .

Se invece volete fare il debug estensivo delle email in uscita per vedere cosa succede sul server Domino in questo link potete trovare le indicazioni.

Lotus Notes Domino Posta

 


Gestione del reset della password Notes dimenticata in modalità self-service

Pubblicato in Applicazioni,Domino,Notes il

La sicurezza dell’ambiente Notes / Domino è sempre stata di standard elevato grazie alla scelta iniziale di gestirla tramite il file .ID del client che contiene, fra gli altri dati, anche la password dell’utente.
In questo modo le password non vengono gestite centralmente in un database ma in modo distribuito sui client Notes.
Se da un lato questo alza il livello di sicurezza dall’altro può diventare un incubo per l’amministratore del sistema nel caso in cui l’utente si dimentichi la password o la password stessa sia scaduta.
Chiunque ha ricoperto il ruolo di amministratore Notes ha dovuto prima o poi recarsi sul PC dell’utente per sostituire il file ID perché la password era stata dimenticata.
Operazione, questa, che può divenire ancora più complessa se il file ID deve essere ricreato in quanto eventuali chiavi per la crittografia dei dati vengono perse ed in alcuni casi si potrebbe perdere l’accesso a dei dati stessi.

Per snellire questo processo e ridurre tali rischi IBM ha introdotto da alcune versioni il concetto dell’ID Vault che centralizza parte della gestione delle password liberando l’amministratore dall’incombenza di recarsi fisicamente sul PC client per sostituire l’ID.
Tuttavia manca in Notes una funziona nativa di auto recupero della password dimenticata da parte dell’utente, sebbene il sistema Domino sia in qualche modo predisposto ad accogliere questo tipo di funzionalità.

ELD PSW gestione delle password in Notes

Per coprire questa mancanza e’ stata realizzata l’applicazione ELD PSW che consente agli utenti di effettuare in autonomia il recupero della password senza dover effettuare richieste di intervento all’amministratore del sistema e alleggerendo quindi l’amministratore stesso da questi compiti.
Nel contempo anche gli utenti ne hanno beneficio in quanto i tempi di recupero password si riducono praticamente a zero poiché non è più necessario attendere l’intervento dell’amministratore di sistema.

 

Gestione delle Password in Notes Domino


IBM rilascerà una licenza server Domino per gli sviluppatori

Pubblicato in Annunci,Domino il

Durante l’ultima sessione di Engage, ad Anversa, Ed Brill ha annunciato che nel Q3 del 2017 IBM rilascerà una licenza server Domino per gli sviluppatori che, a quanto pare, sarà gratuita o ad un costo simbolico .
Ci sono ancora dei dettagli da precisare (ad esempio, l’accesso a feature pack per tenersi aggiornati), ma questa è una notizia veramente interessante.

In questo modo gli sviluppatori che stanno lavorando ad un progetto senza essere nella sede del cliente potranno avere un server di sviluppo locale su cui eseguire il lavoro come se fossero in ambiente di produzione e senza sentirsi dei pirati.
Ma questa decisione dimostra anche alcuni aspetti positivi, soprattutto per la comunità Notes / Domino.

Significa che IBM ritiene che lo sviluppo di applicazioni Domino sia ancora importante per il futuro e meriti di essere spinto ed inoltre si è resa conto che l’attuale tendenza alla modernizzazione delle applicazioni deve essere supportata in modo congruo: modernizzare significa integrarsi con altri servizi e framework, eseguire chiamate alle API, interagire con altri ambienti.
Tutto questo, per essere sviluppato correttamente, ha bisogno di un server di appoggio e questa opzione darà nuove possibilità in questo senso. Inoltre potrà essere una nuova spinta per lo sviluppo di applicazioni da rivendere o distribuire a più clienti ed utenti.

Notes Domino

 


ApplicationInsight di Panagenda: prime impressioni

Pubblicato in ApplicationInsights,Domino il

Ad inizio Aprile Panagenda ha annunciato il rilascio di ApplicationInsights , un tool di analisi dell’ambiente Domino. Le feature più importanti sono rivolte all’analisi delle applicazioni sia dal punto di vista dell’utilizzo che per quanto riguarda la loro complessità. In pratica permette di vedere quanto è complesso il mio ambiente e scendere poi nei particolari delle singoli applicazioni, misurandone complessità, quantità di codice, dipendenze esterne e così via. A parte l’ovvia utilità del vedere e misurare lo stato del proprio ambiente i risultati ci permettono di analizzare i punti di intervento nel caso si voglia migrare una applicazione, spostarla da un server ad un altro o anche semplicemente ottimizzarla oppure modernizzarla.

Due note prima di proseguire: se volete riprodurre quanto descritto nel vostro ambiente prendetevi tempo. ApplicationInsights ha bisogno di funzionare in background per almeno due giorni pieni per costruirsi una serie di elementi statistici significativi. Non pensate quindi di installarlo e vedere dei risultati dopo una o due ore.
Secondariamente tenete presente che le prove che ho fatte sono state eseguite sui nostri server di sviluppo e di posta : questo significa parecchio codice da analizzare ma pochi accessi . D’altronde la parte che mi interessava era proprio l’analisi del codice.

Dopo l’installazione e la configurazione (abbastanza semplice e veloce: ha solo bisogno un ID Notes che deve essere ovviamente in grado di accedere ai server ed a tutte le applicazioni) AI inizia ad analizzare il vostro ambiente : l’ho dimenticato per 48 ore e poi sono tornato a vedere i risultati.
Appena eseguito login mi presenta la dashboard. A parte i numeri riportati in alto (ma ho davvero cosi’ tanti file sul server?) già vedo i risultati che mi aspettavo: attività prossima a zero, complessità variabile.

 

Scendendo nel dettaglio posso vedere come sono suddivisi i miei database:

A questo punto comincio voglio verificare i dettagli di una delle mie applicazioni Notes / Domino, cerco un’applicazione listata fra quelle complesse e vado a vedere cosa mi dice il report:

Comincio ad avere quindi delle idee più precise su quanto è complessa l’applicazione e da quanti elementi è formata . Come potete vedere non parla assolutamente dei dati contenuti nell’applicazione stessa ma solo del design in quanto l’analisi viene eseguita proprio su questa parte. Scendendo ancora di livello posso vedere, ad esempio, quanti agent ci sono nell’applicazione e come sono suddivisi
List agent
Quindi in questo caso ho 72 agenti per un totale di 7758 linee di codice e di questi agenti 26 sono schedulati. E’ un buon punto da considerare se voglio, ad esempio, spostare l’applicativo su di un altro server Domino : in questo caso posso prevedere di dover verificare 26 agent per cambiarne la schedulazione.
Continuo a scendere nei dettagli per vedere cosa posso scoprire ed effettivamente trovo una quantità di informazioni : analizzando l’applicativo AI è sceso in profondità verificando tutti gli elementi di design ed è ora in grado di dirmi categoria per categoria cosa ha trovato.
Analisi codice Domino

In effetti i due giorni di analisi da parte di AI sono stati spesi bene , solo in questa parte posso vedere se e cosa esiste che manda email , come lo fa , se ho delle connessioni con il NAB di Domino oppure se faccio operazioni a livello di sistema operativo.
Quest’ultima è una opzione senz’altro utile se sto pianificando di muovere il server Domino da Windows a Linux .

Ancora più sotto posso vedere se lavora coi connector o se usa Lotusscript extension : in questo caso l’applicativo ha delle connessioni a Db2 ed ApplicationInsights me le riporta correttamente .

Ancora più sotto ho poi trovato se l’applicativo eseguite delle  External C Calls , chiamate OLE , scrive e/o legge file esterni del sistema operativo , esegue chiamate a programmi esterni e così via.

 

Concludo qui questa parte con alcune considerazioni basate per lo più sull’esperienza: il binomio Notes / Domino è ormai presente da anni nelle aziende e le applicazioni realizzate nel corso del tempo si sono stratificate . Spesso mi capita di rimetter mano ad applicazioni scritte e portate in produzione anni addietro e trovare chi si ricordi esattamente cosa e come fanno queste applicazioni diventa difficile. Magari lo sviluppatore che le ha realizzate non è più in azienda o semplicemente, essendo passato tanto tempo, non si ricorda più cosa ha fatto e la documentazione è sparita.
In tutti questi casi credo che avere sotto mano un prodotto come questo possa fare la differenza ed aiuti realmente.

A prescindere dalla situazione in cui ci si trova Application Insights è comunque molto utile per fare un assessment del proprio ambiente e verificarne l’utilizzo e la complessità.

Se poi ci troviamo nel caso in cui si vuole modificare l’ambiente Domino oppure rimettere mano alle applicazioni per modernizzarle od aggiungere nuove funzioni ecco che un tool di analisi come questo diventa indispensabile per avere una corretta immagine della propria situazione e dei punti di intervento.

Ed ho l’impressione che dedicando più tempo allo studio del prodotto (cosa che voglio fare) si troveranno altre funzionalità che non ho ancora scalfito.


Rilasciato Notes 9.0.1 Feature Pack 8 Interim Fix 1

Pubblicato in Domino,Notes il

Il Feature Pack 8 Interim Fix 1 per Notes 9.0.1 e’ stato rilasciato da IBM.

Potete trovare qui il dettaglio .

IBM Lotus Notes Domino

 


Nuova feature in Domino ma da migliorare

Pubblicato in Domino il

Non sempre il primo impatto regge alla prova sul campo:
la nuova feature introdotta con FP8 che permette di dividere fisicamente i files di Domino portando all’esterno il file con gli indici è una grossa novità.
Permette infatti di dividere (anche su dischi diversi) i dati veri e propri (che vanno, ad esempio, salvati in un backup) dai dati delle viste (che si possono evitare di salvare in quanto verranno ricreati alla prima occasione) .
Qui di seguito una spiegazione passo passo su come fare :
https://blog.darrenduke.net/Darren/DDBZ.nsf/dx/moving-domino-nif-indexes-out-of-the-nsf.htm
Tuttavia pare che questa novità di Domino possa anche portare ad un significativo decremento delle prestazioni, qui i dettagli:
https://blog.darrenduke.net/Darren/DDBZ.nsf/dx/nifnsf-update-you-probably-dont-want-to-enable-it.htm
Sembra quindi che sia una feature da “prendere con le molle” e, almeno per il momento, abilitare solo se si ritiene che, nel proprio ambiente, i benefici siano maggiori della perdita di performance.
Restiamo in attesa del prossimo Feature Pack da IBM.


Roberto Boccadoro a SNoUG 2017

Pubblicato in IBM Verse il

Il 22 marzo il nostro socio Roberto Boccadoro ha partecipato al meeting dello Swiss Notes User Group a Zurigo, dove ha tenuto una sessione su IBM Verse on Premises

Se volete saperne di più su Verse on Premises, la nuova modalità per leggere la posta di Domino via web, contattateci e saremo lieti di parlarne con voi.


IBM pledge: Not only does Notes/Domino live, there’s no end in sight

Pubblicato in Notes il

“Notes/Domino 9.0 shipped in 2013, and IBM’s normal five-year support model meant that mainstream support could have ended in 2018. However, we know how important these products are to your business, and we are continuing to invest in new functionality. For IBM Notes/Domino 9.0, we have announced that product support will be extended through at least 2021, and extended support through at least 2024. There is no end of life planned for Notes and Domino, and we will continue to update the timeline for support as appropriate based on future releases and market requirements.”

Leggete il resto qui